Le 12 truffe di natale

blog_main_12scams

I criminali informatici sono sempre alla ricerca di nuove tecniche per truffare gli utenti. Mentre la maggior parte di noi è alla presa con l’acquisto lastminute dei regali natalizi, i creatori dei malware ed i truffatori cercano di approfittare della nostra distrazione. Il periodo natalizio è fertile per la nascita di nuove tecniche e pieno di truffe classiche. Non fermarti nell’aprire quel link strano dell’email, nell’approfittare di coupon sconto o di offerte imbattibili, ma possiamo informarti di ciò.

Non preoccuparti, Emsisoft ti protegge. Ecco le 12 truffe che circolano, solitamente, nel periodo natalizio:

1. L’isolazione porta gli utenti dai truffatori

Ti senti solo questo Natale? Per molte persone il Natale non significa famiglia ed amore, ma una notte sola senza compagnia. I truffatori puntano a questo. Le truffe che puntano a persone sole si concentrano durante il periodo natalizio, quando siamo più sensibili e vulnerabili.  Emili* vede le vacanze avvicinarsi e dopo aver passato due anni sola per la scomparsa del suo marito, ha creato un account in un portale di incontri online. Il suo contatto con Marco era intenso e costante, si scambiavano telefonate e messaggi ogni giorno fino al punto che Marco la voleva andare a trovare. I suoi soldi erano finiti, ha detto, e aveva bisogno di una piccola somma per finire un progetto al quale stava lavorando in Malesia. Emili gli ha inviato 8.000 €. Durante il viaggio Marco è stato bloccato alla frontiera e necessitava soldi per corrompere le guardie e passare. Emili gli invia altri 10.000 €. Le relazioni a lungo termine sono coltivate dai truffatori, che, una volta che la vittima si è iniziata a fidare, iniziano a chiedere somme di denaro poco alla volta. Nel caso di Emili, i truffatori dopo esser riusciti a rubare più di 100.000 € sono spariti. Trovare i responsabili è difficile, ma sommando l’ammontare di ognuno dei 1.165 membri di romancescams.org si conta una perdita totale di 14.1 Milioni di $ – più di 12.000 $ circa per persona.

2. Le offerte viaggio scontatissime ti rubano la carta di credito

Stai pianificando un viaggio per queste vacanze? Non possiamo girarci attorno, i viaggi nel periodo natalizio sono costosi. Se trovi una promozione che è troppo bella per essere vera, sicuramente non lo è. Non fidarti di promozioni che vengono offerte tramite banner pubblicitari. Non acquistare MAI viaggi vacanza da siti terzi che vengono condivisi per email. Stai alla larga da siti finti di agenzie di viaggio che propongono sconti con compagnie aeree, che poi non esistono. Fermati e pensa prima di inserire i dati della tua carta di credito. Controlla su Google Maps che il posto sia vero e visiona su TripAdvisor le recensioni della compagnia aerea, dell’agenzia di viaggio e dell’hotel prima di prenotare. 

3. Le gift card offrono rimborsi fasulli

Stai cercando dei regali online? Chi non ama gli sconti?! Stai attento a quelle email che ti promettono gift card natalizie gratuite. secondo scam-detector.com:

“I truffatori inviano centinaia di email alla volta, chiedono al destinatario di partecipare in un sondaggio e promettono un premio in cambio. I malviventi usano il logo di aziende famose per sembrare legittimi. Gli ultimi nomi utilizzati sono Walgreens, Walmart, Sam’s, Kohl’s, Costco, McDonald’s, Amazon, Swiffer, e CVS.”

Una volta che hai completato il sondaggio, visionerai una lista di ciò che hai vinto. Tutto quello che dovrai fare sarà di pagare una commissione di 1 € per la transazione. La tua carta di credito verrà prosciugata mentre attenderai la fine del processo.

Image: scam-detector.com

Immagine da scam-detector.com

Anche su Facebook, pagine finte cercano di copiare brand famosi e ti invitano a completare sondaggi al fine di ricevere soldi o gift card gratuite. Una volta che avranno i tuoi dati, la tua casella di posta sarà invasa di email spazzatura e spam.

4. Il malware si diffonde sui nuovi dispositivi Android

I tuoi figli avranno un nuovo cellulare questo Natale? Queste vacanze saranno regalati molti dispositivi mobili, offrendo una condizione ideale per i creatori di malware. Il malware gooligan ha raggiunto livelli pandemici di diffusione, rendendo una fonte di guadagno per gli hacker. Scarica sempre le applicazioni dal Google Play o dall’App Store Apple, i programmi su questi portali sono verificati numerose volte prima di essere approvati. 

5. Siti finti di shopping infettano i computer

Stai cercando online delle idee regalo? I malware si insidiano in siti che utilizzano un design poco curato e non professionale, sfruttano falle di sicurezza dei siti commerciali. Non fidarti di siti che ti reindirizzano in altri siti esterni per effettuare il pagamento. Non comprare dai banner pubblicitari.  

6. Donazioni per associazioni (finte) di beneficenza 

Vuoi fare un’opera caritatevole quest’anno? Ogni anno, associazioni di beneficenza fanno il loro appello natalizio. Ma stai attento a quelle false associazioni o a quelle persone sospette che pretendono di essere un ente legittimo. Come la truffa del finto supporto tecnico, una persona che ti chiama dicendo di far parte della Croce Rossa o di Save the Children, ti chiede successivamente una donazione. Se non sei sicuro della legittimità della chiamata, aggancia il telefono e chiama la Croce Rossa direttamente, dai il tuo contributo di persona o dal loro sito ufficiale. 

7. Consegna del pacco fallita

Stai aspettando la consegna di un pacco? Un’email falsa ti informa che il pacco che hai ordinato non è riuscito ad arrivare e di aprire il file allegato per maggiori informazioni, quel file infetterà il tuo computer. Queste email si camuffano con loghi di società famose come BRT, UPS ed altre società di trasporto. Questo è il modo più veloce per diffondere malware. Se stai aspettando una consegna, contatta l’azienda direttamente ed ignora queste email. 

8. eCard finte diffondono virus

Diffondi il natale in maniera elettronica? Non c’è niente di più facile di condividere la gioia natalizia con una eCard inviata per email a tutti i tuoi contatti. Le eCard sono economiche, un modo divertente per rimanere in contatto, ma stai attento se ne ricevi una. eCard finte ti chiedono di aprire un link che ti reindirizza su una pagina separata per visionarla. Questa pagina infetterà il tuo computer. Se una eCard è legittima mostrerà il nome del mittente e del ricevente. Presta massima attenzione prima di aprirne una. 

9. Email spam da parte della banca che chiede le tue informazioni sensibili

Hai ricevuto una email dalla tua banca contenente un link per la riscossione di un premio natalizio? Ricorda: La tua banca non ti manderà mai email chiedendoti informazioni come password, numero di carta di credito o altre informazioni personali.

Lo ripetiamo.

La tua banca non ti chiederà mai informazioni sensibili come password, numero del conto, dettagli della carta di credito od altro. Se hai ricevuto una mail simile, contatta subito la tua banca (team anti-frodi) e verifica le attività delle tue carte.

10. Gli amici di Facebook condividono virus inconsciamente

Hai ricevuto un messaggio inaspettato? Controlla ogni nuova richiesta di amicizia da parte di persone che non conosci o da persone che potrebbero aver creato un account falso o copiato. Oltre al diffondere virus, questi “amici” avranno accesso completo alle tue informazioni per allargare la base di attacco. Se sei nel dubbio, blocca il profilo e segnalalo a Facebook.

11. Le lotterie natalizie offrono dei premi truffa

A chi non piace giocare alla lotteria durante le vacanze natalizie? Stai attento alle tipologie delle lotterie. Funziona sempre nella stessa maniera. Un’email ti informa che hai vinto una somma spropositata, ma per ricevere il premio dovrai pagare una commissione. Potrebbe valerne la pena, penserai. Una volta che avrai indirizzato i truffatori alla tua carta di credito, effettueranno spese per l’ammontare del limite della carta di credito stessa.

12. Gli screenserver natalizi diffondono malware

Noi tutti amiamo un po’ di spirito natalizio sui nostri desktop, ma i risultati di ricerca durante le vacanze sono invasi da altri programmi come PUP (programmi potenzialmente indesiderati) che possono insidiare il tuo computer ed aprire porte per l’accesso a malware e ransomware che prendono in ostaggio i tuoi dati.

Ecco come rimanere al sicuro questo Natale

La chiave per rimanere al sicuro è quella di utilizzare il buon senso e di leggere attentamente prima di agire. Ecco i nostri consigli:

  • Leggi sempre il mittente delle email prima di aprirle. Se non lo conosci, eliminale
  • Se desideri effettuare delle donazioni, visita il sito dell’associazione direttamente
  • Non cliccare su nessun link esterno contenuto nelle email
  • Effettua aquisti su siti conosciuti, non cliccare sui pop-up con offerte che sembrano troppo belle per essere vere
  • Stai alla larga sempre dai download sconosciuti, richieste d’amicizia sospette e finte email bancarie

Ricordati che tutte le truffe descritte sono presenti durante tutto l’anno, non solo durante il periodo Natalizio. Come molte le cose, sono molto più presenti in questo periodo dell’anno.

Ti auguriamo un buon Natale (libero dai malware)!