Preoccupato delle rivelazioni di Wikileaks Vault 7? Ecco quello che sappiamo.

Preoccupato delle rivelazioni di Wikileaks Vault 7? Ecco quello che sappiamo.

Potresti essere a conoscenza delle nuove rivelazioni di WikiLeaks, infatti è stato rilasciato un documento chiamato “Vault 7”, che contiene le informazioni degli strumenti di hacking utilizzati dalla CIA. Il documento mostra le tecniche utilizzate per bypassare 21 software di sicurezza e altre strade da percorrere per invadere la privacy degli utenti.

Nota: considerando la gravità di queste rivelazioni e la nostra importanza alla privacy dei nostri clienti, abbiamo controllato i documenti Vault 7 e non abbiamo trovato evidenza che la CIA sia riuscita a compromettere i prodotti Emsisoft. Continueremo a monitorare la situazione ed aggiorneremo i nostri utenti in caso di novità.

Cos’è Vault 7?

WikiLeaks ha pubblicato 7,818 pagine web e 943 allegati, e sono solo una piccola parte del materiale completo. WikiLeaks afferma di avere un archivio consistente di milioni di codici di computer, ma non ha reso noto quando queste informazioni verranno rilasciate.

I file utilizzati dalla CIA sono tipi di malware ed altri strumenti che possono essere utilizzati per ottenere l’accesso in alcune delle piattaforme più importanti del mondo. Gli sviluppatori pianificano di compromettere questi strumenti senza che l’utente del computer se ne accorga. Target specifici non sono mostrati, ma è chiaro che questi tool venissero scambiati dalla CIA con la National Security Agency ed altre agenzie di sicurezza nazionale, ma anche con agenzie di Intelligence estere di Australia, Canada, Nuova Zelanda ed Inghilterra.

Un documento specifico, chiamato “Personal Security Products (PSPs)” contiene la descrizione di alcuni metodi exploit che possono essere utilizzati per bypassare i prodotti di sicurezza, questo documento contiene anche una lista dei produttori di antivirus. Come abbiamo affermato poco sopra, non troviamo nessuna menzione di Emsisoft nel documento.

Chi è il responsabile di questa uscita di informazioni?

WikiLeaks afferma che il materiale fonte di un “network isolato di alta sicurezza” all’interno del centro della CIA, l’agenzia di spionaggio che conduce azioni di attacco e di difesa informatica. Questi documenti “sono circolati attraverso le mani esponenti governativi americani e contraenti, in modo non autorizzato, una di queste persone ha condiviso parte di questo archivio con WikiLeaks”.

Il Guardian afferma “Un portavoce della CIA non vuole commentare “l’autenticità od il contenuto di questi documenti”. Il portavoce di Trump, Sean Spicer ha rifiutato di rispondere alle domande.”

Cosa puoi fare per tenere i tuoi dati al sicuro?

Non ci sono garanzie per rimanere al sicuro da questi tipi di hackeraggio, ma ti consigliamo di:

  • Tenere i tuoi software ed il sistema operativo aggiornati.
  • Non installare applicazioni da fonti sconosciute o siti non fidati.
  • Leggi i permessi richiesti dai programmi o dalle applicazioni.
  • Effettua il backup dei dati e dei dispositivi di frequente.

Ti auguriamo una buona giornata (libera dagli hackeraggi)!